Portfolio

7 Febbraio 2024 – Giornata Nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo

7 Febbraio 2024 – Giornata Nazionale contro il bullismo e cyberbullismo

In occasione della Giornata Nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo, Eleonora Centonze e Giacomo Spirito, in rappresentanza di tutti i peer educator del “Progetto per Tommaso”, hanno partecipato all’incontro “La mediazione come passo di pace”, organizzato da EssereUmani onlus presso la scuola internazionale WINS di Torino. All’evento, oltre alle classi in presenza, erano collegate una quarantina di classi dalle scuole del Piemonte e dell’Emilia-Romagna. Ospite Agnese Moro, figlia dello statista assassinato dalle Brigate Rosse nel 1978, che, partendo dal suo vissuto personale, ha parlato di mediazione e di giustizia riparativa.

Nella sezione “Esperienze”, Eleonora e Giacomo, accompagnati dalla professoressa Susanna Borlandelli, sono saliti sul palco per presentare agli studenti presenti il loro ruolo all’interno della scuola, testimoniando il percorso di formazione seguito e i vantaggi della peer education, che si basa sui valori della relazione tra pari, dell’ascolto e dell’aiuto reciproco

Il Governatore Roberto Lucarelli, affiancato dalla Garante per l’Infanzia e l’adolescenza del Piemonte, Ilenia Serra e, da sinistra, la dott.ssa Sabrina Camarda dell’URS Piemonte, Riccardo Petrignani, Presidente della Commissione Rapporti con la scuola del Distretto 2031, Susanna Borlandelli, referente del “Progetto per Tommaso” del RC Val Ticino di Novara.

I peer educator Eleonora Centonze e Giacomo Spirito sul palco della scuola WINS insieme alla professoressa Susanna Borlandelli.

I peer educator Eleonora Centonze e Giacomo Spirito sul palco della scuola WINS insieme alla professoressa Susanna Borlandelli.

Il Progetto per Tommaso entra nella scuola primaria

Il Progetto per Tommaso entra nella Scuola Primaria

Il Progetto per Tommaso entra nella Scuola Primaria

Avventure di carta

Avventure di Carta

Il 28 ottobre alle ore 10, presso il suggestivo scenario del Castello di Galliate, si è svolto un evento straordinario nell’ambito della rassegna “Avventure di Carta”. Questa manifestazione di letteratura per l’infanzia, giunta alla sua 33a edizione, è un punto di riferimento immancabile per la città di Galliate. Qui, autori, illustratori e artisti di ogni genere si sono dati appuntamento per diffondere l’arte e promuovere il libro come uno strumento fondamentale per la comunicazione tra generazioni, un ponte tra grandi e piccini, e un’opportunità per coinvolgere i giovani adulti in un mondo di storie e immaginazione.

Un momento clou di questa edizione è stata la presentazione del libro dedicato al Progetto per Tommaso, che ha reso l’evento ancora più significativo e toccante. Il Progetto per Tommaso è stato il sogno di un giovane talento, una visione di connettere le persone attraverso le parole e le storie. Il suo spirito vive attraverso questo libro, che raccoglie una varietà di racconti, poesie e pensieri provenienti da autori di tutto il mondo, unendo le voci di coloro che hanno contribuito a rendere realtà il suo sogno.

Il Progetto Per Tommaso – Una serata insieme al Questore.

Progetto per Tommaso – Una serata in compagnia del Questore

Davanti ad una sala gremita ed alla presenza della dr. Alessandra Faranda Cordella, Questore di Novara, dott Francesco Garsia, Prefetto di Novara, del Roberto Musco sovrintendente capo responsabile dell’ufficio Minori del Dott Lanzo Raffaele , Assessore Sicurezza Comune di Novara, del Dott Angelo Penna, Dirigente generale ASL Novara, la dott.ssa Lucia Colombo Direttore del Servizio di Psicologia ASL Novara, del dott Claudio Ventrice, Prefetto di Asti, di alcuni dei dirigenti scolastici delle scuole che aderiscono al progetto (Gianluca Barreca Salvatore Palvetti liceo Casorati – Marina Verzoletto Liceo Pascal – Silvia Rome Liceo Antonelli – Maria Motta Liceo Bellini) Flavio Pavia e signora Lucia , e la dr. Laura Ubezio, Assistente Governatore, nonché dei rappresenti degli altri Rotary club di Novara e del Rotary club di Asti, sono stati portati all’attenzioni momenti di grandi emozioni.

Ad aprire la serata è stata la presentazione da parte di Susanna Borlandelli che con l’aiuto di alcune slide ha ricordato a tutti il Progetto per Tommaso, la sua importanza e il suo scopo.

È stato poi proiettato un video che ha ripercorso le tappe e i momenti importanti che hanno caratterizzato in questi 12 anni il progetto ricordandoci tra l’altro il volto di chi nel tempo ha attivamente partecipato alla sua realizzazione ed al suo successo.

È stata poi la volta dell’intervento dei peer educator che si sono formati negli ultimi anni che prima hanno dato voce a coloro che hanno sperimentato questo progetto negli scorsi anni con la lettura delle testimonianze oggi raccolte nel libro dedicato al progetto per poi portare la loro testimonianza diretta di come questa esperienza li abbia arricchiti e formati.

È stata poi la volta dell’intervista realizzata dalla nostra socia Carmen Ceffa a Veronica Bruzzone, compagna di scuola Tommaso che fu una delle prime ad aderire alla proposta della peer education realizzata dall’allora nascente progetto per Tommaso.

Un racconto appassionato, caratterizzato da un ricordo ancorar vivo ed attuale dei tristi momenti e delle ragioni che hanno portato il progetto di Tommaso a vedere la luce.

Questa serata ci ha permesso di comprendere come la partecipazione a questo progetto incida fortemente ed in modo positivo sulla formazione dei nostri ragazzi rendendoli adulti più consapevoli.

Due momenti importanti hanno, inoltre caratterizzata, questa conviviale.

Un grazie va, inoltre, a tutti i Club Rotary cittadini, da quest’anno del Rotary Club Borgomanero-Arona, del Rotaract di Novara, è riuscita ad arrivare a coinvolgere 20.000 ragazzi del nostro territorio aiutandoli a combattere la piaga del bullismo; diventando così grazie a questi risultati raggiunti e alla credibilità guadagnata negli anni sul campo, uno dei fiori all’occhiello della nostra città.

We Are The Champions – Il Musical

WE ARE THE CHAMPIONS – Il Musical

Venerdì 24 marzo alle ore 21.30 è andato in scena presso il Teatro Faraggiana di Novara, “We are the champions”, musical con le più belle canzoni dei Queen interpretato dalla compagnia teatrale novarese “La goccia”, specializzata in musical e nata a Novara nel 1984.

Lo spettacolo è un’affascinante storia sulla globalizzazione, anche della musica, con una colonna sonora eccezionale formata dalle più belle canzoni dei Queen e di Freddie Mercury da «Radio Ga Ga» a «One vision», da «Don’t stop me now» a «Somebody to love», da «We will rock you» a «We are the champions», il brano che dà il titolo allo spettacolo.

La serata è stata organizzata dalla U.I.S.P. (Unione Italiana Sport Per tutti) associazione attiva nel promuove educazione, civismo ed etica attraverso lo sport, la quale volendo devolvere gli incassi della serata (al netto dei costi) ad un progetto attivo sul territorio nella battaglia contro il bullismo e il cyberbullismo, ha individuato e deciso di sostenere il “Progetto per Tommaso”.

The Wild Web 2023

The Wild Web 2023

L’edizione dell’evento The Wild Web che chiude l’anno scolastico ha come titolo CONNESSI.

In linea con le tematiche affrontate dai peer durante la formazione svolte nel corso dell’anno e in un’ottica di costruire nuove connessioni, intese come estensioni, collegamenti e nuovi orizzonti all’interno del progetto.

La giornata ha come scopo quello di condividere le azioni messe in campo nel corso dell’anno nell’ambito del progetto e ripercorrere i precedenti, attraverso la narrazione e il dialogo che nascerà proprio dal confronto tra i protagonisti del progetto, i peer educator delle varie scuole che ne fanno parte.

Il programma dell’evento sarà così scandito:

  • Accoglienza e registrazione partecipanti; divisione dei peer in gruppi eterogenei di lavoro (9:45-10:00)
  • Plenaria con saluti istituzionali e presentazione dati e azioni del Progetto per Tommaso
  • Lavoro in gruppi
  • Break (11:30)
  • Plenaria condivisione del lavoro svolto nei gruppi, discussione e conclusione delle attività (12:00-13:00)

L’obiettivo è quello di raccogliere proposte ed idee d’azione dei peer all’interno del progetto per essere in grado di rispondere alle nuove esigenze e difficoltà della generazione Z.

Scarica il programma dell’evento

The Wild Web 2022

The Wild Web 2022

L’edizione di The Wild Web, che chiude l’anno scolastico in corso, ha per titolo Ritrovarsi. Gli ultimi due anni hanno richiesto grandi sacrifici, in particolar modo ai più giovani, che hanno vissuto profondi cambiamenti nel loro modo di tessere relazioni e di vivere gli spazi di socialità, soffrendo limitazioni e isolamento.
The Wild Web 2022 vuole essere una ripartenza verso la costruzione di nuovi spazi e momenti di socializzazione, che possano favorire la creazione di relazioni face to face.
L’evento vuole, inoltre, essere un luogo di incontro e condivisione, nel quale i diversi gruppi di peer educator del Progetto per Tommaso possono avere la possibilità di trovarsi in presenza, dopo un periodo di formazione che ha risentito spesso della modalità a distanza.
L’incontro vuole offrire uno spazio che possa stimolare lo scambio reciproco e la loro partecipazione attiva, facilitando l’interazione fra i singoli gruppi di peer educator e sviluppando nuove energie spendibili nella prosecuzione delle attività promosse dal Progetto per Tommaso nel prossimo anno.

Scarica il programma dell’evento

Le parole che curano

Le parole che curano

Lunedì 7 febbraio 2022, in occasione della Giornata Nazionale contro il Bullismo e del Safer Internet Day, è possibile seguire on line il convegno Le parole che curano, rivolto a insegnanti, educatori, famiglie e operatori del settore e organizzato da Essere Umani onlus e da Unicef – Comitato di Torino.
Agli interventi a cura dell’Università di Torino, che riportano i risultati di un monitoraggio sulle forme di bullismo e presentano il sistema di sorveglianza HBSC, seguirà una sezione sulle buone prassi dal territorio.
Nella tavola rotonda conclusiva, veri protagonisti saranno i giovani dalle scuole di alcune città piemontesi. In rappresentanza di Novara, saranno presenti alcuni peer educator del “Progetto per Tommaso”, sostenuto dal Distretto 2031 e dai quattro Rotary club novaresi. Si tratta di un riscontro importante del percorso fatto in più di dieci anni di attività del progetto.

GIORNATA NAZIONALE CONTRO IL BULLISMO E IL CYBERBULLISMO CONVEGNO ONLINE

https://essereumani.org/convegno-online-7-febbraio-2022-giornata-nazionale-contro-il-bullismo-e-il-cyberbullismo/

Avventure di carta 2021

Avventure di carta 2021

“Nella cornice della manifestazione “Avventure di Carta organizzata a Galliate dal 6 al 14 novembre si è aperta una tavola rotonda per la presentazione del libro “Dark Web” dell’autrice Sara Magnoli.
L’evento ha aperto un interessante dibattito sulla prevenzione di adescamenti e cyberbullismo in rete alla quale ha partecipato la Dott.ssa Carmen Ceffa referente del Progetto per Tommaso.
Il suo intervento e la sua testimonianza hanno ripercorso i nostri 10 anni di attività a fianco dei ragazzi.

Segue una breve intervista nella quale la  Dott.ssa Carmen Ceffa ci racconta il suo impegno e cosa rappresenta per lei Progetto per Tommaso:

“Il mio ruolo all’interno del progetto è stato quello di formare i peer educator ad una corretta comunicazione,
al rispetto dell’altro, al counseling, all’empowerment, attraverso giochi di ruolo e tante attivazioni, ma non pensavo che
attraverso Tommaso avrei conosciuto migliaia di giovani che scossi da questo evento e successivamente da quello
della perdita di Carolina, si sarebbero messi in gioco per proteggere i loro pari. Molti di loro hanno raggiunto la consapevolezza che la legalità esiste e
protegge, che insieme si ottengono risultati sorprendenti, che da una enorme tragedia si può sviluppare un moto perpetuo positivo , che la conoscenza del
problema porta al suo superamento e infine che valgono.”

Sbulloniamoci

Sbulloniamoci

I peer educator dell’Istituto Tecnico Agrario Statale Bonfantini hanno rappresentato il Progetto per Tommaso alla giornata promossa dall’Associazione Oratorio San Maiolo di Veveri e dallo Sportello “Sbulloniamo? Insieme a te …sì”.
La manifestazione si è tenuta nel pomeriggio di sabato 11 settembre negli ampi spazi del campo sportivo di Veveri (via S. Caterina), con la finalità di dare un segnale di ripresa e di voglia di normalità in risposta alla situazione di generale difficoltà causata dalla pandemia. L’iniziativa ha proposto momenti di gioco organizzato unitamente alle Istituzioni e alle Forze dell’Ordine e diretto per bambini e ragazzi dai 5 ai 14 anni.  Tra gli obiettivi perseguiti l’educazione alla cittadinanza nel rilevare il ruolo fondamentale di Istituzioni e Forze dell’Ordine, la sensibilizzazione ai valori di uguaglianza e di solidarietà e la capacità di fare squadra contro le esclusioni e le prepotenze, sviluppando armonicamente le identità individuali.

Torna in cima